AGROALIMENTARE E TURISMO. IL FUTURO DELLA PESCA È NEI PROGETTI DI FILIERA

Notizie
19 ottobre 2022


BARI - Mentre tutto cambia, anche la pesca, quello che sembrava il più antico e il più immutato dei settori nei secoli, cambia e dimostra un notevole potenziale di versatilità.

Se ne e' parlato questa mattina in Fiera del Levante in un incontro organizzato da Legacoop Agroalimentare con il supporto di Legacoop Puglia sul tema "Alleanze e reti per il futuro della multifunzionalità nella filiera ittica" inserito nel progetto Euromediterraneo Fish Med Net, che ha tra gli obiettivi quello di mettere a sistema le buone pratiche di pescaturismo e ittiturismo già sperimentate su molti territori e di renderle strutturalmente connesse con un approccio di filiera.

"Le attività di diversificazione della pesca – ha affermato il vicepresidente nazionale di Legacoop Agroalimentare Angelo Petruzzella - si stanno rivelando un forte sostegno per il reddito dei pescatori in un momento difficile, legato sia alle restrizioni imposte dall'Unione Europea sia all'aumento dei costi. Tutte le attività di diversificazione hanno dimostrato che la pesca e' in grado di integrarsi con altri settori portando valore aggiunto e migliorando l'attrattività dei territori. E la conferma – ha concluso - e' arrivata dai progetti di filiera. Finalmente e' stato pubblicato il bando del Ministero che ha dato prova di come questo settore sia in grado di integrarsi con la trasformazione, commercializzazione, la ristorazione per un consumo di qualita"'.

Presenti all'incontro anche i partner stranieri del progetto di Palestina, Libano e Tunisia nel quale e' stata ribadita anche la posizione della Regione Puglia sulle potenzialità della pesca e delle attività dei pescatori.

"Di attività di diversificazione della pesca – ha precisato l'assessore all'agricoltura Donato Pentassuglia - noi abbiamo esperienze importanti in Puglia. Ma ora abbiamo bisogno di integrare le azioni, di fortificarle. Abbiamo necessità di universalità di azioni che mettano insieme davvero terra, mare e i prodotti di tutta la filiera agroalimentare". Un indirizzo quello della Regione Puglia che va nella direzione di un approccio corale che veda lavorare insieme organizzazioni di categoria, istituzioni, pescatori, sistema cooperativo per una rivitalizzazione della pesca con azioni innovative che la rendano attrattiva per i giovani, la mettano in connessione con strutture ricettive per offrire servizi di ospitalità e percorsi esperienziali in mare, favoriscano la formazione di nuove competenze legate all'economia del mare.

Del rinnovato ma antico ruolo dei pescatori ha parlato il presidente di Legacoop Puglia Carmelo Rollo. "Dare attenzione all'attività dei pescatori – ha detto - vuol dire dare attenzione alla tutela del mare. Sappiamo che il progetto Fish Med Net supporta i pescatori nella loro attività di sentinelle del mare. Un ruolo che andando nella direzione dell'agenda 2030 in materia di sostenibilità, Legacoop Puglia da tempo promuove e sostiene sul territorio regionale con buone pratiche innovative".

 

19 ottobre 2022




  Categoria:
Notizie

altre news del settore: Notizie