26 Settembre 2012: AGEA - istruzioni per la compilazione della Dichiarazione vitivinicola 2012/2013

Vitivinicolo
26 settembre 2012

Gentili tutti, trasmettiamo in allegato la Circolare di AGEA contenente le istruzioni per la compilazione della Dichiarazione vitivinicola 2012/2013. Il modello di Dichiarazione corrisponde con quello, semplificato, che vi avevamo inviato prima della pausa estiva. Di seguito alcuni elementi rilevanti: -          Al punto 4 (pag. 8), è stata inserita una parte che stabilisce come comportarsi nel casi di prodotti detenuti, alla data del 30 Novembre, per “conto lavorazione”. -          Alle Regioni dotate di Organismo pagatore autonomo, che dunque presentano la Dichiarazione presso quest’ultimo, si è aggiunta anche l’Emilia Romagna con AGREA (oltre a Toscana, Veneto, Piemonte, Lombardia e Trento). -          Il termine di presentazione è il 15 Gennaio 2013. -          Rimane attiva la possibilità di avvalersi della Dichiarazione preventiva, ai fini della rivendicazione di particolari tipologie di vini a DO/IG, che vanno commercializzate antecedentemente alla data di presentazione della Dichiarazione vitivinicola (pag.11). -          Anche quest’anno il dichiarante ha facoltà di selezionare anche particelle in anomalia di eleggibilità, purché abbia attivato la procedura di riesame presso l’Organismo Pagatore (pag. 12). Tra le osservazioni che avevamo inviato prima dell’emanazione della Circolare, c’era anche la richiesta che tale procedura fosse attivata d’ufficio, e non solo su richiesta del dichiarante. Tuttavia tale osservazione, come peraltro le altre, è stata ignorata.   -          Altro elemento di criticità che avevamo segnalato riguarda la Sez. II (pag. 16): infatti, vi si dice che “I dati relativi alla superficie vitata dell’azienda vengono recuperati dal fascicolo aziendale, che pertanto deve essere aggiornato, con riferimento al periodo della vendemmia”. Avevamo fatto presente che tale dicitura è troppo vaga, e che fosse indispensabile inserire una data precisa per far riferimento al fascicolo aziendale. Poiché come detto nemmeno questa osservazione è stata recepita, sarà nostra cura farlo nuovamente presente ad Agea con una lettera ufficiale. -          Inoltre, avevamo chiesto che fosse possibile effettuare la rivendicazione anche per le unità vitate ancora senza idoneità, ma su questo ci è stato risposto che la scelta di assegnare o meno le idoneità “d’ufficio” spetta alle singole Regioni. -          Infine, con riferimento alla Sez. VII (pag.24), dovrebbe essere confermato che la casella relativa al ‘vino rivendicato’, che rappresenta una novità, verrà automaticamente compilata dal sistema sulla base dei coefficienti di trasformazione contenuti negli specifici Disciplinari di produzione, ma sarà modificabile dal dichiarante, qualora questo alla data della Dichiarazione sia già in possesso di tale informazione. Come specificato nella circolare, il dato non deve essere espresso in vino feccioso, ma deve rispecchiare l’effettiva produzione ottenuta. Sarà nostra cura tenervi aggiornati su eventuali modifiche o chiarimenti che riusciremo ad ottenere da Agea. Cordialmente Valentina Sourin DGU 873 25 09 12 CIRCOLARE VITIVINICOLO CAMP 2012 2013


  Categoria:
Vitivinicolo