VINO, registri telematici: Circolare ICQRF su periodo di accompagnamento

Vitivinicolo
9 maggio 2017

In allegato una Circolare redatta dall'ICQRF, riportante taluni chiarimenti relativi al 'periodo di accompagnamentò degli operatori vitivinicoli all'utilizzo obbligatorio dei registri telematici, periodo che, come noto, terminerà il 30 giugno 2017.

La prima parte della circolare ribadisce e chiarisce gli obblighi degli operatori, ovvero:

Dal 1 gennaio al 30 giugno 2017

- obbligo di tenere il registro telematico (ovvero, aver abilitato tutti gli stabilimenti al registro), ma con possibilità di giustificare in via documentale eventuali operazioni che non risultassero registrate nel registro telematico;
- la mancata abilitazione dello stabilimento al registro telematico, configura invece una violazione di legge, per quanto si tratti di violazione diffidabile, ovvero sanabile mediante operazione di regolarizzazione.
- prima annotazione da effettuare sul registro: giacenze prodotti al 1 gennaio 2017. A seguire, in vece delle singole operazioni, per ciascun prodotto può essere riportata la sommatoria delle variazioni dei volumi intervenute.

Dal 1 luglio 2017: tutte le operazioni andranno registrate nel registro telematico, secondo quanto indicato nel DM 20 marzo 2015. 

Il contenuto della II parte della circolare e' sintetico ma importante, dunque, se ne consiglia un'attenta lettura. Mi limito, dunque, a segnalare di seguito gli aspetti su cui si sofferma: 

- Chiarimenti relativi ad alcune modalità di vendita: come e con che tempi vanno registrate le vendite a consumatori privati, che vengano effettuate con o senza documento di accompagnamento; nonche' come annotare le vendite di prodotti vitivinicoli confezionati in recipienti fino a 5 litri.  




  Categoria:
Vitivinicolo