Pesca: Alleanza Cooperative, sì a contrasto bracconaggio, ma tutelare pesca professionale nei fiumi

Pesca e acquacoltura

 

Roma, 9 marzo 2020 Il disegno di legge per contrastare il bracconaggio in acque interne preoccupa la pesca professionale.

"Siamo assolutamente a favore di misure per contrastare il bracconaggio, ma il ddl così come e' stato proposto di fatto nega l'esistenza di una attività di pesca professionale nei fiumi e nei canali italiani, attività importante per la Sardegna, il Veneto, l'Emilia Romagna ed il Lazio, per fare alcuni esempi". Così l'Alleanza delle cooperative pesca sul disegno di legge di riforma delle norme antibracconaggio, già approvato in Senato e' ora approdato alla Camera.

"Non riteniamo che il contrasto a questi fenomeni debba e possa passare per la negazione di una attività professionale consolidata. È prima di tutto un problema di controllo, non di negazione di diritti di chi lavora rispettando le regole. In questa ottica, sì ad un tavolo di confronto tra tutte le realtà coinvolte per mettere a punto una strategia comune e tutte le iniziative utili a risolvere alla radice il problema, tutelando le risorse ittiche, le attività di pesca professionale e di quella ricreativa" conclude l'Alleanza




  Categoria:
Pesca e acquacoltura

altre news del settore: Pesca e acquacoltura