30 Giugno 2009

Vitivinicolo
30 giugno 2009

Cari amici,

come sapete il 25 giugno la Conferenza stato regioni ha dato il via libera alle modifiche del Piano di sostegno, che oggi è stato trasmesso a Bruxelles.

Le novità:

Come vi avevo segnalato, è stata introdotta la misura delle Assicurazioni: l’intervento delle regioni ha fatto sì che l’importo venisse ridotto da 40 meuro a 20 meuro, ma in compenso le risorse destinate alla vendemmia verde sono passate da 20meur a 30 meuro.

Resta il preoccupante taglio delle risorse destinate alle prestazioni viniche.

Anche per gli investimenti, che dovrebbero partire dal 2010, resta il taglio già previsto delle risorse.

Alcune variazioni sono state poi introdotte nelle misure già in essere:

PROMOZIONE

E’ prevista, come richiesto da parte di alcune Regioni, la possibilità, a decorrere dalla campagna 2009-2010, di integrare la contribuzione  del 50% fino al 70% con utilizzando fondi  regionali.

Il costo minimo dei progetti, previsti dal programma approvato, in 300.000 euro per il secondo e terzo anno e in 500.000 euro a decorrere dal quarto anno, è stato ridotto rispettivamente a 200.000 e 300.000 euro. E’ stata altresì prevista la ulteriore richiesta di riduzione a 100.000 euro per i progetti presentati da micro, piccole e medie imprese.

Questo nonostante le nostre richieste di mantenere un importo più alto per i progetti, per evitare la dispersione delle risorse.

 RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE DEI VIGNETI

Il Piano Strategico Nazionale per lo sviluppo rurale - PSN - prevede la  finanziabilità esclusiva della misura da parte dell’OCM, salvo specifiche deroghe previste da ciascun PSR.  In attuazione di tale disposizione, a decorrere dalla campagna 2009/2010, è stato previsto che solo la Regione Liguria (in accoglimento di specifica richiesta) finanzi la misura nel contesto dello sviluppo rurale.

Inoltre, l’importo medio per ettaro che ciascuna Regione o Provincia autonoma può riconoscere è stato elevato da 8.600 euro per il primo anno a 9.500 euro per il 2010. Analogamente quello previsto nelle Regioni di convergenza è passato da 9.500 euro per il primo anno a 10.400 per il 2010. Su richiesta delle Regioni è stato previsto l’aggiornamento di detti importi negli anni successivi per tener conto del tasso di inflazione programmato ed altri fattori contingenti. Questa richiesta è stata particolarmente sostenuta dalle Regioni, che ritenevano l’importo inizialmente previsto troppo basso.

DISTILLAZIONE  DI CRISI

Nel piano trasmesso alla Commissione europea il 30 giugno 2008 era già prevista. Nella modifica è stata individuata la dotazione finanziaria da assegnare in 27.010.797 euro per la campagna 2008/2009 e di 13.247.313 per la campagna successiva.

 

Un risultato come capite deludente e preoccupante per il futuro: è auspicabile che le risorse eventualmente risparmiate sulla vendemmia verde possano essere riportate sugli investimenti e sulle prestazioni viniche, ma questo ovviamente dovrà essere preso in considerazione nella eventuale modifica del piano dell’anno prossimo.

 

Cordialmente

 Gabriella Ammassari

Annex I

Pns_altri_allegati

Pns_schede

Pns_vino_trasmissione




  Categoria:
Vitivinicolo