8 Gennaio 2010

Vitivinicolo
11 gennaio 2010

Cari amici,

in allegato troverete il testo del Decreto in oggetto, pubblicato sul sito del MIPAF dopo il passaggio in Conferenza Stato Regioni.

Rispetto la testo che vi avevo inviato ad inizio dicembre, le novità sostanzialmente riguardano una ulteriore “devolution” per quanto concerne l’applicazione della misura.

Al’’art. 4 infatti è sparito il limite minimo di 0,30ha e, cosa a mio avviso grave, il riferimento alla condizionalità, vincolo peraltro ribadito dai Regolamenti comunitari per accedere a qualsiasi misura dell’OCM Vino.

Art. 5: Le regioni determinano modalità e criteri entro quando pare a loro ( è sparito il termine del 15 febbraio) e per quanto concerne i criteri di determinazione dell’import, il tutto è rinviato ad un successivo Decreto Dirigenziale. Ovviamente nell’ambito di tali criteri ogni Regione determinerà gli importi.

E’ evidente quindi che eventuali limitazioni all’uso di questa misura dovranno essere discusse in sede regionale, quando e se le Regioni convocheranno la filiera.

 Cordialmente

Gabriella Ammassari

20091223_DM_SAG_OCMvino_vendemmia_verde[1]




  Categoria:
Vitivinicolo