4 Febbraio 2010

Vitivinicolo
4 febbraio 2010

Cari amici,

nei giorni scorsi si è riunito il Comitato per la strategia ed il coordinamento della misura promozione. E’ stata comunicata la ripartizione dei fondi 2009/2010 (la trovate in allegato). Inoltre si è iniziato a discutere delle modifiche da apportare sia al Decreto che ai bandi di gara, in quanto da più parti è stata lamentata una eccessiva complessità delle procedure.

Per quanto concerne il Decreto, in allegato troverete una prima bozza delle modifiche da apportare, su cui vi prego di farmi avere al più presto (entro il 19/2) le vostre osservazioni ed eventuali ulteriori suggerimenti di modifica.

Nel merito:

art. 1: Viene introdotta la possibilità di attuare direttamente le azioni, senza attivare un Organismo di esecuzione: soprattutto per le grandi aziende, mi sembra una opzione interessante.

La possibilità di ripresentare progetti dopo tre anni viene vincolata al fatto che si cambino Paesi di destinazione: obiettivamente mi sembra una norma poco furba: se un soggetto ritiene di avere in un determinato Paese un marcato da sostenere, perché non può riproporre un programma per quel Paese?

Art. 6 comma 2: viene consentita una migliore articolazione delle azioni.

Comma 5: viene ridotta la soglia di ingresso per la partecipazione ad eventi a valere sulla quota nazionale. La considererei una modifica positiva perché i precedenti parametri erano molto restrittivi, ma vorrei conoscere il vostro parere in merito.

Art. 8: vengono definite le procedure anche per i Comitati di valutazione regionali: opportuna modifica.

Articolo 10: troverete, per tutte le fasi di operatività, due date: la seconda era stata richiesta da AGEA per “accelerare i tempi”. Insisteremo perche vengano mantenute quelle previste.

 Qualche piccola modifica anche nell’allegato 2:

punto 2: la graduatoria terrà conto di richieste di “incremento” relative a programmi biennali già approvati.

Punto 3:anche qui sono in ballottaggio le due date.

Punto 4: una piccola semplificazione rispetto al numero di copie da allegare.

Allegato A nota esplicativa punto 2: viene escluso l’obbligo di “indipendenza” dell’organismo esecutore dalle organizzazioni proponenti: la cosa mi sembra un po’ sospetta… Credo che si proponga l modifica della norma per salvaguardare casi specifici.

 

La prossima riunione del Comitato di coordinamento si terrà il 25 febbraio: sarebbe utile se per quella data quelli di voi che hanno partecipato direttamente ai progetti di questa campagna potessero farmi pervenire osservazioni anche su bandi di gara.

Cordialmente

 Gabriella Ammassari

rip. fondi promozione naz e reg 2009-2010




  Categoria:
Vitivinicolo