24 Giugno 2010: chiarimenti su D. Lsg. 61/10

Vitivinicolo
24 giugno 2010

Cari amici,

è appena arrivata dal Ministero la circolare che vi allego, che contiene alcuni fondamentali chiarimenti sulla nuova normativa, chiarimenti che avevamo richiesto al Ministero anche sulla base di quesiti da voi posti.

Nel merito:

Per quanto riguarda gli aspetti procedurali, viene confermato che nella nostra attività di Comitato DOC fino a dicembre 2011 utilizzeremo i vecchi criteri della 164/92 per esaminare le richieste, ove ovviamente queste non configgano con la nuova normativa.

Vi sono  poi alcune risposte su questioni di vostro diretto interesse:

Menzioni in etichetta:

Il senso del punto 3 è che a loro scelta, i produttori potranno indicare in etichetta:

1)      Solo Denominazione di Origine Protetta e Indicazione Geografica Protetta (DOP e IGP)

2)      Solo Denominazione di Origine Controllata o  Denominazione di Origine Controllata e  Garantita  e Indicazione Geografica Tipica (DOC DOCG e IGT)

3)      Entrambe le menzioni, scrivendo tutto per esteso o usando gli acronimi per l’una o per l’ altra menzione. 

Annata di produzione:

L’obbligo di indicazione in etichetta  partirà dalla vendemmia 2010, e per i prodotti degli anni precedenti si andrà ad esaurimento delle scorte.

Uso DO e iG su prodotti trasformati

E’ direttamente applicabile

Consigli Interprofessionali

Sono soppressi, ma si possono trasformare in Organizzazioni Interprofessionali.

Complessivamente, ritengo che i chiarimenti forniti siano soddisfacenti.

Resto comunque a vostra disposizione per eventuali ulteriori dubbi.

Cordialmente  Gabriella Ammassari D L vo 61-2010 - Circolare chiarimenti del 24 giu 2010


  Categoria:
Vitivinicolo